Documento Unico di Circolazione entrata in vigore

Il documento unico che riunisce il libretto di circolazione e il certificato di proprietà, come previsto da una legge del 2015 e poi disciplinato da una norma del 2017, ha visto la luce il 1° gennaio 2020 con una progressiva entrata in vigore delle pratiche riguardanti i veicoli. Le prime saranno le radiazioni per esportazione.

Risultano ancora alcuni problemi legati alle difficoltà tecniche nel far dialogare l’Archivio nazionale veicoli (Anv) del Ministero dei Trasporti con il Pubblico registro automobilistico (Pra) gestito dall’Aci.

Pertanto il risultato è che il documento unico di circolazione arriverà a pieno regime nell’arco del prossimo anno. Perciò se l’emendamento proposto nella legge finanziaria sarà approvato, il Ministero delle Infrastrutture fisserà nelle prossime settimane un calendario per l’avvio progressivo della riforma.